Home Fattrici Buckandsons: The second life project The second life project: La seconda vita di Dreher, un regalo arrivato...

The second life project: La seconda vita di Dreher, un regalo arrivato dal cielo. Barbara Perini.

0

Forse per alcuni quella che vi racconto può sembrare una storia banale e già letta ma vi assicuro che non è così, è una storia che ha in se la magia, il fascino e il mistero di ciò che non è spiegabile ne tangibile.

Ho diversi bulldog e il giorno 9 settembre una domenica ancora calda e assolata, manca la mia Pirilla muore di infarto accanto a me portandosi via la  gioia, il mio tutto. Mio figlio sempre molto composto scoppia in un pianto disperato così come mio marito e me . Mordaccino il bulldog francese tenta disperato di rianimarla.

Il giorno seguente dopo una notte insonne, con due occhi gonfi da morire cerco disperatamente la mia Pirilla e per un attimo vedo un lampo di luce nel salone correre verso di me come faceva sempre lei. La sento vicina a me vibrante e presente, non sono nuova a queste esperienze che poco hanno di terreno.

Il cuore mi batte all’impazzata quando Luana Martinini, che conoscevo solo per fb, dato che mi ero proposta prima che mancasse Pirilla per adottare una fattrice, mi propone Dreher, mi manda le foto di questa bambolina e sprizza energia e buldogaggine da tutti i pori.

Il giorno 22 settembre parto con mio figlio alla volta di Tavullia e vengo accolta da una ondata di calore di amore di simpatia che scorrono impetuosi tra i cani di Luana e le tre donne, in mezzo a loro Luana, Laura e Anna. Mi presentano Dreher in quel momento un po’ schiva, appartata. L’accarezzo e sento il pelo setoso sotto le dita colgo il suo sguardo dolce e buono.

Dopo aver passato una bellissima serata con le mie nuove amiche, attendo piena di ansia che scorra la nottata e di buon mattino vado a prendere Dreher da Laura che mi attende. Tutto il viaggio tranquilla dorme accanto a Enrico, quando arriviamo a casa le mie bulle la accolgono festose e disponibili. Dreher comincia a non lasciarmi più, e dopo essere andata da Pirilla accanto suo albero e averla salutata scodinzolando ha iniziato la sua nuova avventura accanto a me.

Bella da sempre, una bimba felice, non sfruttata non rassegnata, ha cominciato giorno dopo giorno ad assomigliare sempre più a Pirilla nei modi, nelle espressioni quasi ascoltando le mie richieste non dette, quasi a volermi accontentare. Una bimba che era felice e ora lo è di più, divertente abbaia per fare la guardia insieme alle altre, gioca ci coccola e ci ama profondamente, come noi tutti amiamo lei.

La felicità che ci dona vedendola felice, lo sguardo profondo che ha il senso delle origini del tempo, il suo essere totalizzante e generosa e bella e sensibile.

Grazie Luana oggi ho la consapevolezza del mio essere buona, dicevo di non essere una persona buona ma che fa azioni buone, Dreher mi ha reso consapevole di essere una persona buona che ha commesso delle cattiverie, ma quando vedo il suo sguardo sento che la parte meno nobile di me si sta dissolvendo come la nebbia sotto il sole, che piano piano mi avvicino a loro continuando ad imparare da loro.

Grazie Dreher

Barbara Perini.