Home Articoli Il viaggio in auto 

Il viaggio in auto 

6

Il viaggio in auto 

Portar con sé il proprio bulldog a volte non è semplicissimo; ci sono cani, come le persone del resto, che non sopportano per niente l’auto, altri che l’adorano e la maggior parte che la mal sopportano: a volte basta poco per rendergli il viaggio meno stressante.

Innanzitutto se possibile è meglio evitare le ore più assolate, quindi partire la sera o la mattina presto. L’aria condizionata è d’obbligo, è bene accendere l’auto un po’ prima della partenza, per evitare che ci sia un abitacolo bollente. Alcuni bulldog preferiscono stare liberi nel bagagliaio, ma in un ambiente stretto si trovano più a loro agio probabilmente perché  “fa cuccia” e sentono meno le curve.

Se già prima di partire ansimano un po’ (le vacanze sono elettrizzanti anche per loro!), è preferibile dargli subito un pochino di tranquillante (poco!), giusto per farli calmare… (suggeriamo Killitam in gocce: attenzione, le dosi riportate sulla confezione sono molto alte, (vedi articolo Killitam) nel bulldog due gocce sono più che sufficienti per tranquillizzarlo, soprattutto se date per prevenzione; la reazione poi varia da soggetto a soggetto, quindi per la prima volta meglio somministrare una dose minima).

Evitare di farli mangiare appena prima della partenza così da non farli star male; di solito si usa farli mangiare almeno una decina d’ore prima. A volte oltre all’aria condizionata si lasciano i finestrini aperti perché l’aria diretta gli fa comunque bene. 

Dotazione di viaggio:

  • – bottiglie di acqua ghiacciata, si mettono in freezer il giorno prima, per averle in caso di colpo di calore (vedi l’articolo) per bagnarli con l’acqua ghiacciata e raffreddare il corpo;
  • – ciotola con acqua fresca, soprattutto se il viaggio è un po’ lungo;
  • – tranquillante in caso si agitino molto;
  • – cortisone iniettabile come rimedio estremo;
  • – recapito di un veterinario vicino al luogo di vacanza, meglio se reperibile 24 ore su 24;
  • – bacinella grande se il viaggio è molto lungo, fa molto caldo e il bulldog si agita molto.

Nessun allarmismo, ma meglio partire sicuri… di solito, a parte il tranquillante, tutto il resto è veramente solo per precauzione. Buon viaggio

 

SHARE

6 COMMENTS

  1. Molto bene Marzia, come sappiamo la prudenza non è mai troppa.
    un kennel è comunque sempre il modo più adeguato per farli viaggiare in sicurezza

  2. Ho una yaris, il baule e’ Dietro ai sedili posteriori e la sua cesta e’ Incastrata e i sedili sono molto alti . Se venisse catapultata dove sono io vorrebbe dire che avremmo fatto un’incidente mortale. Mi hanno fermata più volte ma mai detto nulla. Quando ho lei in auto sta a me essere più prudente del solito.

  3. Per legge Marzia, il cane deve essere separato dal guidatore, per cui il retro della macchina dovrebbe essere separato da una rete o cose simili. In realtà, nella pratica , a me hanno fermato molte volte col cane anche davanti ai miei piedi e nessuno mi ha mai contestato nulla……ma per legge 1) o cintura 2) o gabbia 3) o zona nettamente separata dal guidatore . 😉

  4. Grace ama la macchina!! Sta nella sua cesta nel bagagliaio,
    Dalla posizione di guida sento il suo russare . Non mi metto
    Mai in viaggio nelle ora calde, d’estate parto sempre molto prima dell’alba ….. meglio non rischiare!!!

  5. Per legge con la cintura va bene . Se è abituato così non ci sono problemi 😉 Anzi, il fresco del condizionatore arrivo meglio, in estate sei anche più tranquilla.

  6. Io purtroppo non l’ho abituato a stare nel bagagliaio adesso che ha tre anni forse è un po’ tardi per iniziare e di solito sta seduto dietro con la cintura allacciata che dite va bene? Ora poi con la bimba dietroè più contento almeno da fastidio a lei 🤣😂