Home Te lo racconto io il Bulldog Te lo racconto io il Bulldog: Irresistibile Monella. Arianna Cremonesi

Te lo racconto io il Bulldog: Irresistibile Monella. Arianna Cremonesi

0

 

 

La scelta
 
Tiepido il sole primaverile, l’aria frizzante e il desiderio di novità sempre più impellente in noi. Thor si sentiva solo, non aveva un amico con cui giocare tutto il giorno e questo lo rendeva triste e perso suscitando in me medesimo sentimento. Cosa lo rendeva così affranto? ‘’Eppure un fagiolo più viziato non si è mai visto!’’ ripetevo continuamente a mia mamma, nel mentre una piccolissima idea si faceva spazio nella moltitudine di pensieri che mi affollavano la mente: e se prendessimo una sorellina?
 
‘’Assolutamente, categoricamente, decisamente no.’’ Che rispostaccia mamma, grazie tante! Ma questo non mi fermò. Scorreva la timeline di Facebook: nuove foto, nuovi cuccioli alla Buck&Sons Bulldogs! Perché no? Non ci vedevo proprio nulla di male: un altro musino, il doppio dell’amore… il doppio delle passeggiate certo ma il doppio delle coccole, rilassarsi sul divano…okay, con due bulli e un divano piccino sarebbe stato più faticoso ‘’rilassarsi’’ ma il doppio del calore in inverno e una dose doppia di felicità, per me e per lui quindi poi tanto male non poteva essere. Mi feci aiutare da una persona fidata e speciale, Laura, che sapeva bene quale fosse il mio scopo ed ormai complice di quello che era diventato il mio diabolico piano: far assediare i miei genitori da una banda di cuccioli scatenati. No tranquilli, non sono pazza ma Thor aveva proprio bisogno di compagnia ed ero disposta a tutto.
 
 
Qualche mese più avanti, Agosto 2017, Laura ed io ci mettemmo d’accordo per quello che amo definire ‘’Il saluto strategico’’ all’allevamento, una buona scusa per rivedere Luana e fare due chiacchiere sull’argomento di tendenza da quelle parti, i bulli certo ma… eh, non perdiamo di vista l’obiettivo! Thor ha bisogno di una sorellina. Inutile dire che non seppero resistere all’assalto dei soldatini bulli ed io ero così felice che avrei anche potuto piangere. Ma eccola: una tigrotta che non mi molla un secondo, si dimena e mi salta in braccio ogni volta che può. ‘’Aspetta tesoro, sto accarezzando lui’’ cerco di spiegarle inutilmente ma nulla, lei continua imperterrita a saltarmi addosso. Da qui la famosa mia frase: ‘’Mi hai scelta’’, ti ho abbracciata e mai più lasciata.
 
Da quel giorno sei diventata Mafalda, la mia monella rompiscatole che salta ovunque, piange se non ottiene qualcosa che desidera e non lascia mai in pace Thor ma solo Dio sa quanto sia lui che noi te ne siamo grati. Thor adesso è felice, noi abbiamo la nostra dose doppia di amore, tenerezza e un book fotografico nuovo ogni giorno quindi… che ne dite di un terzo?

Alla mia irresistibile monella.
Arianna.